Meteo

VESTITI
» Vestiti
» Cappello
» Guanti
» Scarpe
ACCESSORI
» Occhiali
» Borraccia
» Coltello
» Bastone
» Pila tascabile
» Cellulare
» Accendino
» Zaino
» Marsupio
ALTRO
» Indispensabili
 

Nota:
Le attrezzature, gli indumenti e gli accessori sono quelli sufficienti ad affrontare i percorsi in questa zona.
Quanto raccolto in questa pagina restano tuttavia soltanto dei "suggerimenti": ciascuno dovrá valutare le proprie capacitá, la forma fisica e, soprattutto, il buon senso.



ABBIGLIAMENTO>Indumenti
L'abbigliamento sará composto da piú "strati" per adattarsi alle variazioni climatiche della giornata. Dovrá sempre prevedere un capo impermeabile, necessario sia in caso di pioggia sia per il vento.
Comodi, anche da trasportare, i k-way (giacca + pantaloni occupano lo spazio di un marsupio) o i "poncho" in gomma o tela cerata. Questi ultimi permettono di proteggere anche zaino e bagagli.

Si tenga poi conto dell'escursione termica giorno/notte (soprattutto nel periodo primaverile e autunnale): si esce a maniche corte e si rientra in pile. Alle nostre latitudini é comunque sufficiente avere a portata di mano una felpa o una camicia in cotone pesante.

Generalmente, su percorsi in strade o sentieri battuti, é piú comodo avere le gambe scoperte. Ci si possono sempre portare dietro i pantaloni della tuta, ma evitiamo in ogni caso di caricarci mezzo guardaroba sulla schiena...
Se si prevede di attraversare campi con erba alta o zone boschive é necessaria una protezione da rovi, rami, ortiche e quant'altro. La scelta dovrebbe cadere su pantaloni ampi, che non si appiccichino alle gambe sudate. Buone le mimetiche militari o abbigliamenti appositi.
Da evitare invece jeans (comodi solo il primo quarto d'ora) e pantaloni aderenti in genere, soprattutto se in materiale sintetico.


ABBIGLIAMENTO>Cappello
Importantissimo per proteggersi dal sole e dal vento. Deve essere sufficientemente ampio da proteggere tempie e fronte e che non abbia parti in plastica o gomma a contatto con la pelle.
Per proteggerci dal freddo va bene una fascia o un comune berrettino in lana elasticizzata.


ABBIGLIAMENTO>Guanti
Non indispensabili ma comodi.
Se invece li useremo per eseguire lavori manuali (rompere legna, ammucchiare sassi o terriccio, ecc.) andranno benissimo comuni ed economici guanti da lavoro.


ABBIGLIAMENTO>Scarpe
Strumento essenziale del trekker le scarpe piú adatte sono, ovviamente, le pedule da trekking.
Negli itinerari qui proposti vanno bene quelle basse, ma si adattano perfettamente anche scarpe da ginnastica o anfibi tipo militare.
In cuoio o tecnologiche (goretex e simili) é fondamentale che lascino respirare il piede, visto che le indosseremo per intere giornate.
Devono adattarsi e bloccarsi al piede ed alla caviglia, senza assolutamente stringere ma non lente da provocare sfregamento.
Sono, assieme ai calzettoni, anche la protezione da rovi, erba alta, ortica e vipere.
Utilissime le solette traspiranti.
Colore, abbinamenti e mode sono del tutto secondari in mezzo a un bosco!

Da evitare invece: calzature nuove (almeno per percorsi impegnativi e se non c'é come cambiarsi); gomma, plastica e materiali sintetici che trattengono il sudore al loro interno; scarpe troppo basse, soprattutto se con suola sottile; MAI andare senza calze.

ABBIGLIAMENTO>Occhiali
Necessari per passare intere giornate all'aria aperta.
Meglio se con protezione UV. Comodo il nastro che ne impedisce la caduta.

ACCESSORI>Borraccia
Per gli itinerari proposti va bene dal ½ litro al litro.
Nello zaino possiamo aggiungere un altro litro in una comune bottiglia, utile come scorta (anche se dopo poche ore ci potete cuocere gli spaghetti), per detergere le mani o piccole ferite.

ACCESSORI>Coltello
Un comune temperino va bene per tutto: dai panini alla rifinitura artistica del bastone.
Da evitare pugnali e armamentari strani. Non servono a niente sono illegali.
Si pensate di averne proprio bisogno un ronchetto di piccole dimensioni é piú che sufficiente.

ACCESSORI>Bastone
Dai bastoncini ultraleggeri in titanio a un pezzo di legno con estremitá biforcuta... va bene tutto.
I primi, usati generalmente in coppia, permettono un valido appoggio nei terreni sconnessi e nei tratti in salita, mentre il movimento coordinato braccia/gambe diviene una specialitá sportiva.
Il secondo ha una funzione simile... solo che e' piu' economico.

ACCESSORI>Pila
Utile per illuminare piccole grotte e anfratti, indispensabile se si prevede di accamparci.
Fondamentale qualora facessimo tardi e rientriamo seguendo una strada: non tanto per illuminare quanto per farci vedere.

ACCESSORI>Cellulare
Ormai non portarlo sarebbe stupido, soprattutto per le uscite "in solitario".
Possiamo sempre tenerlo spento, ma in caso di necessitá, in mezzo a un bosco o su una strada secondaria, é il mezzo piú efficiente per chiedere aiuto.
Verifica che la zona sia coperta dal tuo gestore.

ACCESSORI>Accendino
Accendino: le salsicce le possiamo spalmare sul pane, ma le bistecchine che abbiamo comprato con tanto amore crude fanno schifo!

ACCESSORI>Zaino
La capacitá deve essere in funzione della roba che ci porteremo dietro.
Per escursioni di un giorno un comune zainetto é piú che sufficiente.
Importante che si appoggi in modo omogeneo alla schiena (dipende anche da come lo riempiamo). Le cinghie devono essere regolabili e larghe abbastanza da non "segare" le spalle.
Meglio se ha la cinghia addominale che permette di fissarlo stabilmente.
Impermeabile, deve avere delle tasche esterne (o delle cerniere laterali) dove riporremo le cose di piú frequente utilizzo (borraccia, cartine).

ACCESSORI>Marsupio
Comoditá e praticitá di questo accessorio non hanno certo bisogno di spiegazioni.

PRONTO SOCCORSO>Indispensabili
Una piccola confezione di disinfettante; cerotti di diverse dimensioni, utili anche per vesciche e abrasioni; garza sterile; laccio emostatico; pinzette; lenitivo per punture di insetti e ustioni; spray o crema anti-zanzare; crema solare a protezione elevata.